Come fare i boccoli

Come fare i boccoli

Cambiare pettinatura per un evento particolare non è difficile, e nemmeno vi obbliga a un appuntamento dal parrucchiere se sapete come fare i boccoli. Una pettinatura morbida ed elegante, che permette di lasciare la capigliatura sciolta ma con uno stile definito.

Magari per trovare il look ideale dovrete fare qualche prova. Basta mettersi davanti a uno specchio con una piastra e un po’ di pazienza, e resterete soddisfatte di voi. E se siete sprovviste di piastra, la soluzione si trova sempre. Approfondisci sul sito magshop.it l’ottima guida alle piastre per capelli.

Dividete i capelli in ciocche

La prima operazione da fare per creare i boccoli è quella di separare i capelli. Meglio munirsi di mollette e mollettoni piuttosto che di elastici; dovrete toglierli e rimetterli più volte, quindi spazio alla praticità.

Cominciate legando la parte alta dei capelli sulla sommità della testa e dedicatevi prima alle punte. Dividete i capelli in ciocche più o meno grandi a seconda della grandezza del boccolo che volete. Ciocche piccole vi daranno boccoli più stretti, simili a ricci. Ciocche più piene invece creano boccoli morbidi con un effetto più naturale.

Se avete capelli molto lisci che non tengono la forma, spruzzate un po’ di lacca anche prima di usare la piastra. Non esagerate: se i capelli si induriscono, non riuscirete ad arrotolarli morbidamente.

Utilizzare la piastra per i boccoli

Il modo più semplice è usare la piastra arriccia capelli. E’ un elettrodomestico che raggiunge temperature piuttosto alte, quindi maneggiatelo con cura.

Scaldate la piastra prima di iniziare a pettinarvi. Ricordate che va usata solo sui capelli asciutti; diversamente, oltre ai rischi connessi alla corrente elettrica, rischiereste anche si rovinarvi la capigliatura.

Potete usare dei metodi diversi, a seconda della piastra che avete

1. La piastra a tubo

Arrotolate i capelli sul tubo della piastra partendo dalla punta e arrivate fino alla radice. Se invece desiderate un effetto diverso, con punte mosse e capelli lisci, fermatevi a metà della lunghezza delle ciocche.

Tenete la piastra in posizione per circa 30 secondi, poi delicatamente srotolate

2. La piastra piatta

Se avete una piastra piatta, il modo di maneggiarla è un po’ diverso. Prendete una ciocca e inseritela nella piastra rimanendo vicino alle radici. Ruotate la piastra in modo che la ciocca le si avvolga attorno una sola volta. Poi, lentamente, fate scorrere la piastra verso il basso. I capelli prenderanno la forma arrotondata

2. Boccolo a onde

Se avete una piastra di dimensioni ridotte e quindi maneggevole, potete creare delle onde. Posizionate la piastra sempre vicino alle radici; poi fatela scorrere fino alle punte ruotandola di circa 90 gradi, prima in una direzione, poi nell’altra. Ogni volta che cambiate direzione, fermatevi per pochi secondi, così da imprimere bene la forma ai capelli

Come fare i boccoli senza piastra

Anche se avete una piastra per capelli, conviene conoscere un’ alternativa per fare i boccoli. Può capitarvi di essere in viaggio, o che la piastra si rompa, ma non dovrete rinunciare alla vostra pettinatura preferita.

Tenete conto che il procedimento sarà più lungo, perché bisognerà attendere l’asciugatura naturale. Calcolate quindi il tempo necessario per essere pronte. Munitevi, quindi, di bigodini. E’ probabile che le vostre mamme ne abbiano, se non volete acquistarli. Quelli classici vanno usati sui capelli umidi, perfino bagnati se avete capelli lisci e sottili.

Arrotolate le singole ciocche una a una sui bigodini, poi fissateli con una molletta a becco d’oca. Perché i capelli prendano la forma, è necessario che si asciughino in questa posizione. Potete accelerare l’operazione usando l’asciugacapelli. Se invece avete tempo a disposizione, potete tenerli per qualche ora – magari coperti da una sciarpa, se fa freddo – o anche tutta la notte.