Suggerimenti e metodi per pubblicizzare un sito

Suggerimenti e metodi per pubblicizzare un sito

Al giorno d’oggi, il commercio viaggia in larga parte online. È impossibile tenere conto del numero di persone che, giorno dopo giorno, effettua acquisti online all’interno di e-commerce e siti specializzati.

Alla luce di tutto ciò, è evidente che investire soldi per monetizzare un sito web potrebbe rivelarsi una pratica vincente, utile per creare una base mensile di guadagno fisso. Tuttavia, va specificato che la crescita di un portale è un processo lungo e articolato.

Un metodo utile per far conoscere il proprio sito a un pubblico più ampio è quello di pubblicizzarlo. Per farlo è possibile ricorrere a metodi differenti, tutti ugualmente validi.

Detto ciò, approfondiamo la questione e vediamo come pubblicizzare un sito in maniera adeguata e seguendo i suggerimenti di gianpaoloantonante.it.

Aprire un blog marketing

Un metodo valido per pubblicizzare il proprio sito è quello di aprire un blog di natura commerciale. In questo caso, le strade perseguibili sono due: da un lato, è possibile aprire una sezione blog direttamente all’interno del sito internet; dall’altro, si può creare un blog che risulti del tutto indipendente dal sito commerciale.

La finalità del blog marketing sarà quella di pubblicare contenuti testuali per “invogliare” i navigatori a compiere una determinata azione (nel nostro caso, l’azione potrà consistere nell’effettuare un acquisto sul sito commerciale). Altro obiettivo del blog marketing sarà quello di pubblicizzare i contenuti del sito stesso, purché si opti sempre per la pubblicazione coerente (e non invasiva) di contenuti di natura testuale.

Aprire un canale YouTube

Se un tempo (in particolare nei primi anni di attività) YouTube era considerato uno spazio come un altro per condividere contenuti multimediali, da un paio d’anni, con l’avvento della pubblcità e delle inserzioni, si è assistito a una trasformazione netta della piattaforma, divenuta di tipo multimediale-commerciale.

Oggi, grazie a YouTube è possibile guadagnare denaro (e non poco, se si hanno talento e qualità da vendere). Per quanto riguarda la pubblicità di un sito, il portale statunitense può tornare utile per creare dei contenuti informativi o d’intrattenimento, i quali, però, possano rimandare al sito da pubblicizzare. Semplice ed efficace.

Adottare la strategia SEO

Altro metodo efficace è quello di adottare la cosiddetta strategia SEO (“Search Engine Optimization”, ottimizzazione del motore di ricerca).

Finalità della SEO è quella di garantire un miglior posizionamento strategico di un sito web all’interno dei principali motori di ricerca, un obiettivo perseguibile attraverso un utilizzo mirato delle keyword nei contenuti testuali, attraverso il miglioramento della qualità dei contenuti in generale, favorendo l’integrazione del sito con i social network e via dicendo.

Integrare una strategia di social media marketing

Ricollegandoci al discorso sulla SEO, per pubblicizzare un sito web torna utile adottare un’adeguata strategia di social media marketing.

Ciò significa, di fatto, pubblicare sui propri canali social (Facebook, Instagram, Twitter ecc…) contenuti che possano rimandare direttamente al sito da pubblicizzare. Da non dimenticare la necessità di utilizzare rigorosamente un linguaggio adatto ai social, fatto di semplicità, immediatezza e correttezza grammaticale.

Sfruttare i servizi di Google Ads

Infine, per pubblicizzare un sito è possibile fare riferimento agli ottimi servizi di Google Ads. Grazie all’abbonamento alla piattaforma sarà possibile creare banner pubblicitari personalizzati, che possano rimandare anch’essi alle pagine desiderate del proprio sito.