Come si diventa Estetista

Come si diventa Estetista

Il make-up sta prendendo piede nell’economia del paese, ormai sempre più persone frequentano centri estetici per le cura del proprio corpo. La figura dell’estetista prende sempre più piede nel mondo del lavoro.
Oggi vedremo come si diventa estetista!

Chi è l’estetista?

L’estetista è un lavoratore specializzato o qualificato, che conosce tutti i segreti per prendersi cura della pelle delle persone. Essere estetista vuol dire comportamento professionale, igienico e creativo di tutta l’arte che la pelle di una persona può liberare.

Quali tipi di estetisti ci sono?

Le estetiste sono di due tipi principalmente. Le estetiste qualificate e quelle specializzate. Le prime seguono un corso di formazione di una durata di due anni, nel quali apprendono le basi per la cura della cute. Quindi al termine del corso, tramite attestato, vengono riconosciute come estetiste capaci di lavorare per un centro benessere. Se invece si vuole aprire un centro estetico personale, bisogna essere estetisti specializzati.

Ciò comporta il conseguimento di un anno di studi aggiuntivo dove si imparano le basi della contabilità e della gestione del centro estetico. I corsi di estetista sono riconosciuti come corsi regionali di qualificazione.

Come si diventa estetista?

I corsi di estetica e make-up hanno una durata media di 900 ore all’anno, di cui in genere 630 sono destinate alla pratica, e le restanti 270 alla teoria. Perché per curare la pelle di una persona non serve solo tanto allenamento ma anche importanti conoscenze sul corpo umano che ci permettono di capire che tipo di cute si sta affrontando e come trattarla al meglio.

I corsi di estetista prevedono infatti, gli studi di materie teoriche, come: anatomia, chimica, fisiologia, psicologia e alimentazione. La conoscenza di anatomia sono una delle principali caratteristiche di qualunque estetista. Solo conoscendo il tipo di corpo su cui vai ad operare puoi offrire il miglior trattamento possibile.

Le conoscenze di chimica, aiutano l’estetista a conoscere quali reazioni possono causare determinati agenti sulla cute, evitando così spiacevoli incidenti che risulteranno poco professionali.

La fisiologia, che studia tutti i processi degli organici viventi ampia lo spettro di conoscenze riguardando il tessuto epiteliale. La psicologia utile al rapporto con il cliente, per garantire un approccio sereno durante il trattamento.

Infine, non per importanza, l’alimentazione perché anche ciò che mangiamo garantisce ad avere una pelle sana. Basti pensare che l’abuso di zuccheri può portare alla formazione di bolle di grasso sul volto, meglio note come brufoli.

Passando alle materie pratiche, che sono molteplici e si basano sullo studio dei trattamenti che l’estetista deve saper offrire troviamo il taglio, le limature e i suoi tipi: quadrata, rotonda, a punta e ovale.

Dopo queste materie si inizia a studiare il make-up, partendo da come mettere lo smalto, per passare ai trattamenti più complicati quali gel e semipermanente.

Dopo la cura delle unghie si passa alle mani e nei vari trattamenti quest’ultime rientrano i massaggi. Qui entra in gioco un’altra conoscenza dell’estetista, che nel suo percorso di formazione studia massoterapia. Questa pratica si occupa di studiare le principali tecniche del massaggio muscolare.

Mi occuperò solo delle mani e dei piedi?

Le estetiste inoltre ai giorni d’oggi oltre i servizi di manicure, pedicure, riescono a offrire anche servizi di trattamento viso e corpo, per ogni bisogno che può soddisfare un cliente, sempre più esigente, che cerca di migliorare al massimo il suo aspetto.

Le nuove frontiere dell’estetista

L’estetica ormai non è solo cura del corpo bensì anche arte, molte sono le estetiste specializzate o qualificate che non si fermano ai soli tre anni di studi e proseguono la loro specializzazione lasciando sfociare il loro lavoro nell’arte più pura del make-up. Sono molti i corsi che permettono di imparare e rimanere aggiornati con le nuove tecniche e le nuove metodologie per fare make-up.

Una di queste è sicuramente quella del make-up artist, un ambito che studia sempre nuove tecniche di make-up e nuove combinazioni di colori, che vanno dalle più audaci a quelle più basic.

Inoltre, l’estetista, grazie ai corsi di formazione può trovare lavoro nel mondo del cinema come responsabile del trucco, grazie alle conoscenze della cute aggiunte ai vari corsi di trucco cinematografico che sono tra i corsi di specializzazione più accreditati.

Un esempio pratico è quello che si vede nel mondo dei film horror e di fantascienza dove negli ultimi anni per i personaggi non umani, non si utilizza più una maschera, bensì un make-up ben architettato, da un’estetista, che oltre a creare un’opera d’arte sul volto della persona non ne rovina la cute dopo il trattamento. Un ultimo esempio di questi corsi, è quello di ricostruzione unghie, che consegna all’estetista le conoscenze base per trattare un unghia rovinata, curata male o anche rotta.

L’estetista quindi oggi è uno dei lavori che offre più possibilità nel mondo del lavoro e della bellezza, e si può iniziare a studiare come tale già dai sedici anni, dove in alternativa al corso di studio di estetista qualificata puoi scegliere di fare tre anni di tirocinio presso una struttura certificata in qualità di dipendente. Perché un mondo che crea la bellezza la rende poi possibilità di una vita!